venerdì 12 luglio 2024

Far scoprire agli scolari Sant'Agostino per evitare di tornare al paganesimo di "Gaia, Madre Terra"

Per evitare le manipolazioni della "moda" basterebbe insegnare oggi agli alunni della scuola elementare ciò che veniva insegnato nei libri di scuola elementare degli anni '60, e scongiurare così il ritorno al paganesimo materialista di "Gaia - Madre Terra". Ad esempio noi proponiamo a scuola questo scritto di Sant'Agostino. 

Ho interrogato la terra e mi ha risposto:
« Non sono io Dio »  e tutte le cose che sono in essa mi hanno ripetuto lo stesso.
Ho interrogato gli abissi del mare e gli animali che vivono dentro di esso e mi hanno risposto:
«Non siamo noi il tuo Dio; cerca sopra di noi » .
Ho interrogato i venti e tutta l'aria con i suoi abitanti e mi hanno risposto:
« Non siamo noi Dio » .
Ho interrogato il cielo, il sole, la luna, le stelle, e mi hanno risposto:
« Nemmeno noi siamo Dio che cerchi » .
E allora ho detto a tutte le cose:
« Parlatemi del mio Dio. Poiché voi non siete Lui, ditemi qualche cosa di Lui » .
E le cose esclamarono ad alta voce:
« Noi siamo sue creature !... »
Pertanto fosti Tu, Signore, a fare il cielo e la terra: Tu, che sei bello, perché essi sono belli; Tu, che sei buono, perché essi sono buoni; Tu, che esisti, perché essi esistono

Sant'Agostino

giovedì 11 luglio 2024

Oggi 11 luglio 2024, l'attualità della visione e l'opera di San Benedetto

Basterebbe insegnare oggi agli alunni della scuola elementare ciò che veniva insegnato nei libri di scuola elementare degli anni '50 per rimettere in piedi la nostra Italia. Ad esempio dalla storia di San Benedetto si legge: « ... si accorse che molti giovani... invece di migliorare, peggioravano. Pensavano sempre a loro stessi e non a Dio. Commettevano peccati e non se ne pentivano. Diventavano superbi di quello che imparavano. « Così non può andare bene » pensò il giovane Benedetto. E infatti nulla andava bene nel mondo. I Barbari correvano l'Italia; devastavano le campagne, saccheggiavano le città. Chi pensava a salvare le proprie ricchezze; chi pensava a rubare; chi pensava ad ammazzare. Pochi pensavano a Dio e credevano di difendersi da soli. Benedetto invece pensò al gran mezzo della preghiera...Presto la gente s'accorse della sua ricchezza spirituale, e i migliori giovani furono tolti dalle scuole della superbia e condotti a lui..."

lunedì 1 luglio 2024

3^ Festa Nazionale Scuola Nordio

Ci ritroveremo domenica 11 agosto 2024, ospiti della bellissima Comunità BETANIA di Zevio (VR) alla

3^ FESTA NAZIONALE DELLA SCUOLA NORDIO

Maria Chiara Nordio incontrerà le famiglia iscritte al supporto dell'anno scolastico appena concluso e conoscerà le famiglie che si sono già iscritte all'anno scolastico 24/25.
Il programma prevede il pranzo alle ore 12.30 ed, alle ore 15.00 la conferenza dell'avv. Gianfranco Amato dal titolo "NOMOFOBIA e le nuove dipendenze digitali".
In seguito terremo un colloquio con il maestro Camillo Bortolato, creatore dell'omonimo metodo di apprendimento pedagogico.
Alle ore 17.00 gli alunni si esibiranno nella recita di poesie, canti e piccole rappresentazioni teatrali realizzate durante l'anno scolastico 23/24 nella loro lingua madre (o dialetto locale).
Il raduno è riservato agli iscritti alla scuola elementare Nordio e medie e superiori della S. Giorgio Academy.