Per i bambini con deficit cognitivi e autismo.

I monaci benedettini inventarono la scuola pubblica gratuita e gli ospedali pubblici gratuiti.
Inventarono il principio di CURA degli infermi che diede infatti la possibilità ad Ermanno di Reichenau, detto il Contratto o lo Storpio di essere adottato, all'età di sette anni nella scuola del monastero benedettino di Reichenau, fondato da San Pirmino, sull'omonima isoletta del Lago di Costanza. Poté così ricevere le cure necessarie alla sua grave disabilità e arrivare a scrivere testo e musica dell'eccelsa preghiera "SALVE REGINA".
Noi ci ispiriamo alle stesse gesta benedettine nella cura che mettiamo nell'istruzione ed inclusione della nostra scuola San Benedetto.
Il supporto sarà realizzato tenendo conto anche delle difficoltà di apprendimento dei bambini, grazie alla "Procedura di Comprensione Scolastica per gli alunni con autismo" elaborata dalla dott.ssa Maria Chiara Nordio.
Molti genitori hanno a che fare con la diagnosi dei loro figli da soli ed alcuni genitori scoprono di ignorare le informazioni, le idee e le conoscenze più corrette.
...
Lo scopo é di promuovere le attività terapeutiche utili per migliorare la condizione di vita, l’inclusione sociale ed il benessere delle persone con autismo e dei loro famigliari e pone al centro la famiglia secondo la prima raccomandazione delle Linee Guida N.21 dell’Istituto Superiore di Sanità emanate nel 2011.
...
La strategia si basa sul modello dei paesi anglosassoni, cioè il potenziamento della famiglia.
...

L'obiettivo è quello di responsabilizzare i genitori ad essere più efficaci nel rispondere ai loro figli nei loro bisogni individuali, in primo luogo post-diagnosi e su base continuativa e coinvolgere attivamente i genitori nel processo educativo/relazionale nel contesto scolastico.
...

Seminario base "ABeCeDario sugli autismi, conoscere per vivere e convivere con gli autismi"
E' indirizzato alle educatrici dei nidi, della scuola dell'infanzia, della Primaria , Secondaria di I e II grado, famiglie e tutto il personale scolastico che può entrare in contatto con il soggetto autistico.

Conferenza “La comprensione, il significato delle cose, la comunicazione e l’immaginazione in autismo”
La dott.ssa Maria Chiara Nordio introduce i partecipanti all’interno della mente autistica per comprenderne il funzionamento.


PROCEDURA
La procedura prevede il coinvolgimento di tutte le persone che..................................