sabato 12 giugno 2021

Gianfranco Amato - La fede a costo zero è finita.

Gianfranco Amato chiude spesso le sue conferenze rivolgendo ai presenti la domanda riportata nella clip sottostante.
Quando intendiamo affrontare e risolvere i decennali problemi della scuola pubblica, ed il fatto che essa sia indiscutibilmente irriformabile, il quesito di Gianfranco Amato è cruciale per i genitori chiamati a salvare l'anima dei propri figli.


Ecco cosa dice Gianfranco Amato:
"Si sta profilando un futuro in cui LA FEDE A COSTO ZERO E' FINITA. Allora noi dobbiamo chiederci: "...Quanto e che cosa siete disposti a rinunciare per dimostrare che quello in cui credete è vero ? Il lavoro? L'amicizia ? I soldi ? La libertà ? La VITA !?! Fatevi la domanda, e datevi la risposta, e poi capirete se avete FEDE DAVVERO o prendete in giro voi, gli altri o il Padre Eterno".

giovedì 3 giugno 2021

Rifondiamo la scuola sulle radici cristiane della nostra terra.

"Le radici cristiane della nostra terra è la conferenza con cui l'avv. Gianfranco Amato offre la nostra visione della ricostruzione di civiltà: l'Opzione Benedetto.

Nel 476 d.C. crolla l’Impero Romano d’Occidente. Ciò accade in seguito al suo lento ed inesorabile declino. Un declino causato da diversi fattori concomitanti quali la crisi economica, la crisi morale, la crisi della rappresentanza politica, la crisi della credibilità delle istituzioni, la forte riduzione demografica, le invasioni barbariche, le epidemie e le carestie. Molti paragonano quel periodo di decadenza alla decadenza che oggi osserviamo nella civiltà occidentale moderna.

Eppure in quel tempo la cultura italiana ed europea rinacque, dopo il 476 d.C., grazie al grande fenomeno culturale ed economico generato da San Benedetto da Norcia: il monachesimo.

In quegli anni San Benedetto scrive la “Santa Regula” e, al motto di “ora et labora”, fonda monasteri in cui centinaia di monaci hanno cominciato a replicare libri antichi ormai andati distrutti, ad istruire e curare i novizi, ad aiutare i contadini a dissodare la terra e ad insegnare loro l’agricoltura sistematica e ordinata dei terreni agricoli.